Home Page - Sito Ufficiale Parrocchia San Nicola Torelli di Mercogliano

Parrocchia San Nicola di BariTorelli di MercoglianoDiocesi di Avellino

Parrocchia San Nicola di Bari Torelli di Mercogliano Diocesi di Avellino
Parrocchia San Nicola di Bari Torelli di Mercogliano Diocesi di Avellino
Parrocchia San Nicola di Bari
Torelli di Mercogliano
Diocesi di Avellino
Parrocchia San Nicola di Bari
Torelli di Mercogliano
Diocesi di Avellino
Vai ai contenuti
Carissimi amici benvenuti, il sito vuole essere un’occasione di conoscenza della vita e delle attività della nostra Parrocchia che è situata a Torelli, una frazione del Comune di Mercogliano situato in Provincia di Avellino. Vorremmo anche essere nel nostro piccolo, una finestra aperta sul mondo e contribuire a far conoscere qualcosa del nostro paese che come tutte le realtà della nostra Campania vive certo situazioni difficili, ma è anche ricca di umanità e notevoli potenzialità. Speriamo di poter con questo mezzo contribuire alla reciproca conoscenza ed alla diffusione del Vangelo che è la nostra prima speranza.
Il Parroco
Don Modestino Limone
Uniti nella preghiera ce la faremo
A Torelli sono le ore
Box informazioni
box foto
Box Azione Cattolica
Notiziario e avvisi
.
Seguici su
25 luglio 2021 -XVII domenica del tempo ordinario- Anno B
I tempi predetti dai profeti come i tempi del Messia, sono caratterizzati da questo fatto di immediata intuizione: «abbondanza per i poveri». «I poveri mangeranno e saranno saziati», dice il salmista (Sal 21,27). E Isaia, in una visione profetica, vede tutti i popoli radunati per un grande banchetto: «Preparerà il Signore degli eserciti per tutti i popoli, su questo monte, un banchetto di grasse vivande, un banchetto di vini eccellenti, di cibi succulenti, di vini raffinati» (Is 25,6). In grado di apprezzare una visione di questo genere sono soprattutto i poveri, quelli che non mangiano mai a sazietà. L'idea dell'abbondanza e della sazietà viene sottolineata espressamente sia nel vangelo («riempirono 12 canestri  con i pezzi... avanzati») sia nella la lettura che, anche letterariamente e stilisticamente, è parallela al vangelo («così dice il Signore: ne mangeranno e ne avanzerà anche»). Con l'avvento di Gesù il tema messianico dell'abbondanza attinge il suo compimento. Nel vangelo il miracolo della moltiplicazione dei pani si riveste di un trasparente significato eucaristico, come realtà che si annunciano e si completano a vicenda, e preludono alla comunione senza veli con il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Il vocabolario adoperato sia da Giovanni che dai Sinottici è tipicamente eucaristico. Troviamo infatti gli stessi verbi che sono usati per l'istituzione della Eucaristia: prese il pane, e dopo aver reso grazie, lo distribuì.
Devozione del mese di luglio
Mese dedicato al Preziosissimo Sangue di Nostro Signore, vera salvezza del mondo, simbolo del sacrificio compiuto da Gesù per mondare l’umanità da tutti i peccati. La prima domenica del mese è consacrata al Preziosissimo Sangue di Nostro Signore, che va onorato mostrando pentimento, temperanza, moderazione nelle passioni, per dimostrare di essere degni del sacrificio di Gesù e dell’immenso potere salvifico del suo Sangue. Questa festa, per certi versi il coronamento del mese del Santo Cuore appena concluso (giugno), fu istituita da Papa Pio IX.
Periodo dell'anno liturgico
Tempo Ordinario (2^ parte)
Il Tempo "Ordinario" comprende 34 o 33 settimane. Comincia il lunedì dopo la domenica che segue il 6 gennaio, e si protrae fino all'inizio della Quaresima; riprende poi il lunedì dopo la domenica di Pentecoste e termina il sabato che precede la prima domenica di Avvento. È il tempo più lungo dell'anno liturgico dedicato al "cammino" della Chiesa nella quotidianità della vita. Con la Chiesa e alla sua scuola, il cristiano si lascia condurre dalla parola di Dio per dare un significato profondo alle realtà ordinarie del lavoro, della famiglia, dell'impegno sociale. Sostenuto dallo Spirito Santo, conformerà la sua vita a quella di Cristo; con lui si consegnerà al Padre giorno per giorno fino all'approdo nel regno dei cieli dove Gesù ci ha preceduti e ci invita al banchetto delle sue nozze. Ma per realizzare tutto questo ci vuole perseveranza, santità di vita e il non aver mai perso di vista la meta definitiva. Lo Spirito sostiene, verifica e incoraggia.
Il vangelo dell'anno liturgico -ciclo B-
Il Vangelo di Marco esordisce con la predicazione di Giovanni Battista e con il Battesimo di Gesù. Scritto sostanzialmente per i pagani, il testo è ricchissimo di commenti su luoghi, costumi e vocaboli, spiegazioni di parole e usanze ebraiche e tutto questo rende le immagini più concrete agli occhi del lettore. Marco insiste più sulle azioni di Gesù che sui suoi insegnamenti. Riporta solo 4 parabole mentre racconta ben 18 miracoli. Marco ci racconta la storia di un uomo dinamico che ammaestra, compie miracoli e dibatte con religiosi mettendoli in difficoltà. Il Gesù di Marco è una persona consapevole della sua divinità tanto che per ben tre volte predica la sua morte e la sua resurezione.
Pillole di Letteratura Religiosa Antica
LA LAUDA RELIGIOSA
  • Le laudi di Jacopone da Todi sono componimenti di tema religioso che si rifanno al genere della lauda, assai diffuse in Umbria tra il XII secolo e il XV secolo.
  • Al modulo popolareggiante della lauda, Jacopone aggiunge i toni individuali di un'anima inquieta e tormentata. Le sue 73 laudi, nella forma di ballate in settenari e ottonari, sono una rappresentazione impietosa della realtà umana e terrena, attaccata violentemente per la sua caducità e vanità.
  • Talvolta, Jacopone si limita alla denuncia commossa e ardente; altre volte, come nel Pianto della Madonna (uno dei capolavori che fanno di lui la più grande personalità della nostra storia letteraria prima di Dante), traduce l'ansiosa passione umana in figure potentemente drammatiche, poste di fronte al mistero della saggezza divina.

Jacopone da Todi (1236 - 1306)
(laudario con 103 componimenti di sicura attribuzione)
Notaio, della nobile famiglia Benedetti, Conversione nel 1268 determinata dalla morte della moglie per il crollo di un pavimento; addosso portava il cilicio. Nel 1268 entra nell'ordine francescano e si schera con gli SPIRITUALI. Si allea con i Colonna e nel manifesto di longhezza (1297) dichiara decaduto il Papa. Aspra fu la lotta contro Bonifacio VIII che lo scomunica e dopo la cattura all'assedio di Palestrina, lo fa imprigionare.
L'angolo del libro
Questo angolo vuol essere per i nostri lettori una semplice guida per la scelta di un libro storico e/o religioso da leggere, Per i prossimi 10 giorni e a beneficio dei fanciulli che si accostano alla SANTA EUCARESTIA ci permettiamo di consigliare la lettura dei seguenti testi:


di C.S. Leuis
Viaggi alla fine del mondo, creature fantastiche, epiche battaglie tra il bene e il male. Si rivolge sia ai bambini che agli adulti. Trae spunto sia dalla letteratura inglese che dalle allegorie dantesche. Lettura godibile.
di Jules Verne
Viaggio avventuroso del protagonista Lindebrok con il nipote Alex. Nelle cavità del vulcano, gallerie interminabili, oceano sconfinato e fitte foreste, tutto un mondo preistorico. Per tutti, lettura affascinante e scorrevole.
Clicca sul titolo per visualizzare la copertina
Simboli illustri
NUOVO GONFALONE DEL COMUNE DI MERCOGLIANO

Parrocchia San Nicola di Bari Torelli di Mercogliano (AV) Diocesi di Avellino C.F. 92105810649
Parrocchia San Nicola di Bari Torelli di Mercogliano (AV) Diocesi di Avellino C.F. 92105810649
Torna ai contenuti