Sistema Premiale civile - Sito Ufficiale Parrocchia San Nicola Torelli di Mercogliano

Parrocchia San Nicola di BariTorelli di MercoglianoDiocesi di Avellino

Vai ai contenuti
Sistema premiale storico e attuale del regno d'Italia, della repubblica italiana degli stati ad essa collegati e degli stati preunitari
 
Una prima e sommaria classificazione degli Ordini Cavallereschi potrebbe essere la seguente:
A) Ordini di merito o statuali.  Oggi lo sono quasi tutti
B) Ordini Sovrani: l’Ordine di Malta
C) Ordini Dinastici o Familiari. Appartenenti a Dinastie Sovrane o ex-sovrane
Quasi tutti gli Ordini Cavallereschi sono composti da 5 Classi (Cavaliere, Cavaliere Ufficiale, Commendatore, Grande Ufficiale, Cavaliere di Gran Croce). Alcuni sono composti da 4 classi e altri da una classe, quella di Cavaliere e si intende la prima e più prestigiosa.
Area geografica di riferimento
A) Repubblica Italiana
B) Regno d'Italia
C) Città del Vaticano
D) Repubblica di Malta
E) Repubblica di San Marino
F) Principato di Monaco
G) Principato di Liechtenstein (racchiuso tra Svizzera e Austria). Non tratteremo di Ordini Svizzeri poiché in Svizzera non esistono ordini cavallereschi.
Repubblica Italiana
Ordine della stella d'Italia
Istituito con L.3/2/2011 n.13 sostituisce il precedente Ordine della Stella della Solidarietà italiana creato con D. Lgs 27/1/1947 n.703. È composto da 6 classi e ricompensa quei cittadini italiani all’estero o stranieri che hanno acquisito benemerenze nella promozione dei rapporti di amicizia e collaborazione tra l’Italia e gli altri Paesi. Il Presidente della Repubblica è il Capo dell’Ordine.
Ordine al merito della Repubblica Italiana
Istituito con Legge 3/3/1951 n.178 è destinato a ricompensare “benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, dell’economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari.” L’Ordine è composto da 5 classi e il Presidente della Repubblica ne è il capo.

Ordine militare d'Italia
Deriva dall’antico Ordine militare di Savoia istituito nel 1815 e trasformato in Ordine militare d’Italia nel 1956. Ricompensa il valore e il merito dei militari impegnati in operazioni di guerra o missioni di pace. È composto da 5 classi. Il Capo è il Presidente della Repubblica.
Ordine al merito del lavoro
Deriva dall’antico ordine al merito del lavoro istituito da Vittorio Emanuele III nel 1901. È destinato a cittadini italiani benemeriti nell’agricoltura, nell’industria, nel commercio, nel settore artigianato e assicurativo. L’Ordine venne ristrutturato nel 1952 e nel 1986. È costituito da una sola classe, quella   di Cavaliere e viene conferita a non più di 25 imprenditori il 2 giugno. Il capo dell’Ordine è il Presidente della Repubblica
Ordine di Vittorio Veneto
Istituito con legge 18/3/1968 n. 263 per esprimere la gratitudine della Nazione a tutti i soldati italiani che avevano combattuto per almeno sei mesi durante la Prima Guerra Mondiale. Era composto da una sola classe. Capo dell’Ordine era il Presidente della Repubblica. Quiescente dal 2008, è stato abolito nel 2010.
Stella al merito del lavoro
È una decorazione della Repubblica Italiana e riprende quella analoga istituita durante il Regno da Vittorio Emanule III Viene conferita dal Presidente della Repubblica il 1 maggio, Festa del Lavoro, su proposta del Ministro del Lavoro per lavoratori distintisi per perizia, laboriosità e buona condotta morale. La decorazione comporta il titolo di Maestro del Lavoro. Vengono concesse 1000 decorazioni annuali.
Regno d'Italia
Ordine supremo della Santissima Annunziata
È la massima onorificenza di Casa Savoia ed è considerato fra i primi ordini europei. Ordine del Collare, venne fondato dal Duca Amedeo VI di Savoia. Nel 1869 Vittorio Emanuele II stabilì che l’onorificenza venisse conferita per altissimi meriti resi allo Stato e alla Corona e per altissimo lignaggio.  Gli insigniti diventano cugini del Re. La placca dell’Ordine è circolare recante al centro l’immagine della Santissima Annunziata. Attualmente il Gran Maestro dell’Ordine è il principe Vittorio Emanuele di Savoia, che lo concede in forma privata.
Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
L’Ordine di San Maurizio fu fondato nel 1434 dal Duca di Savoia Amedeo VIII. Con bolla papale del 1572, Papa Gregorio XIII dispose l’annessione con l’Ordine militare ospedaliero religioso di San Lazzaro. Gli Ordini così riuniti vennero affidati al capo di Casa Savoia Emanuele Filiberto e ai suoi successori. L’Ordine conta 4000 associati distribuiti in 33 paesi ed è composto da 5 classi. Il Gran Maestro è il Principe Vittorio Emanuele duca di Savoia. È destinato a persone di ottima reputazione, di distinta condizione e che condividono le alte finalità umanitarie e di solidarietà espresse nello Statuto. È concesso in forma privata.
Ordine civile dei Savoia
Venne fondato nel 1831 da Carlo Alberto, Re di Sardegna e Piemonte con una sola classe   per premiare le elette virtù civili. L’Ordine fu riservato solo agli Italiani resi celebri per valore della propria opera come scienziati, letterati, artisti, professori di lettere e scienze e direttori di scuola. Dopo la morte di S.M. Umberto II, il principe Vittorio Emanuele è il VI Gran Maestro dell’Ordine e dal 1988 è Gran Maestro dell’Ordine al Merito Civile di Savoia. È concesso in forma privata.
Ordine della Corona d'Italia
S.M. Vittorio Emanuele II, Re d’Italia, nel 1868 in occasione del matrimonio del Principe Umberto con la principessa Margherita di Savoia ed essendo stato restituito il Veneto all’Italia, diede vita all’Ordine Equestre della Corona d’Italia. Composto da 5 classi era destinato a italiani e stranieri distintisi in opere a favore dell’Italia. L’Ordine fu conferito fino alla scomparsa di S. M. Umberto II, suo IV Gran Maestro non abdicatario.
Ordine coloniale della stella d'Italia
L’Ordine Coloniale della Stella d’Italia era un ordine cavalleresco per celebrare l’impero coloniale italiano. Venne istituito da Vittorio Emanuele III nel 1914. Era composto da 5 classi. Dopo la caduta dell’impero coloniale italiano nel 1943, l’Ordine non venne più concesso.

Ordine civile e militare dell'aquila romana
L’Ordine fu istituito da Vittorio Emanuele III nel 1942 per ricompensare gli stranieri che avessero meriti civili e militari verso l’Italia. Era composto da 5 classi. L’Ordine venne soppresso da Umberto II nel 1944.
L'ordine al merito del lavoro: Avocato dalla Repubblica Italiana
L'oridine militare di Savoia: Avocato dalla Repubblica Italiana
Stella al merito del lavoro: Avocato dalla Repubblica Italiana
Ordini Pontifici
( Il capo degli ordini pontifici è il Pontefice)
Ordine supremo del Cristo
Venne approvato da papa Giovanni XXII nel 1319. È il più prestigioso ordine equestre pontificio. Ordine di Collare, cioè composto da una sola classe. Veniva concesso generalmente ai Capi di Stato e di Governo cattolici. È considerato quiescente poiché non vi sono in vita insigniti.
Ordine dello Speron d’oro
Ordine pontificio conferito a coloro che abbiano diffuso il messaggio della Chiesa con armi, scritti e/o atti illustri. È il secondo ordine per importanza, dopo le riforme del 1815 e del 1905. Ordine di collare, composto da una sola classe, è considerato quiescente.
Ordine piano
L’Ordine Piano è oggi il primo Ordine cavalleresco conferito dalla Santa Sede. Fu fondato da papa Pio IX nel 1847. Andava a ricompensare i Cavalieri Pii o Piani cioè quei cavalieri che accompagnavano la figura del Pontefice lungo la giornata. Viene conferito a persone di alto lignaggio, Capi di Stato e di Governo e persone che hanno reso servigi di alto profilo alla Santa Sede o alla persona del Pontefice. È composto da 5 classi.
Ordine di San Gregorio Magno
Fondato da papa Gregorio XVI nel 1831 è considerato un ordine di prima classe. È riservato a uomini e donne cattolici per il loro servizio alla Chiesa, impieghi straordinari, per la retta condotta morale ed il buon esempio nella comunità. È composto da 4 classi.
Ordine di San Silvestro Papa
L’Ordine fu riformato da papa Pio X nel 1905 e ricompensa i cattolici che si dedicano attivamente alla vita della Chiesa. È composto da 4 classi.
Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme
È un ordine religioso cavalleresco eretto dalla Santa Sede. Ha come scopo quello di sopperire alle necessità della Chiesa di Gerusalemme e sostenere la presenza cristiana in Terra Santa. Nasce nel 1099 ad opera di Goffredo di Buglione, nell’ambito della Prima Crociata, dopo la conquista di Gerusalemme. Conta 22.000 cavalieri sparsi in tutto il mondo ed è composto da 4 classi. La sede centrale è a Roma in Via della Conciliazione.
Sovrano militare ordine ospedaliero di San Giovanni di Rodi e di Malta
È un ordine religioso cavalleresco canonicamente dipendente dalla Santa Sede, con finalità assistenziali. È stato reso sovrano nel 1113 da papa Pasquale II. Appartiene allo SMOM un corpo militare di soccorso comandato da un generale dell’E.I. L’Ordine si divide in varie categorie e cioè:
  • cavalieri di giustizia
  • cavalieri di obbedienza
  • cavalieri di onore  e devozione
  • cavalieri  di grazia e devozione
  • cavalieri  di grazia magistrale
È presente in 120 paesi con iniziative assistenziali. Batte una sua moneta, lo scudo maltese; immatricola veicoli ed emette passaporti e francobolli. La sua festività nazionale è il 24 giugno, festa di San Giovanni Battista. Ha sede in Via Condotti in Roma dal 1834.
Ordine al merito melitense
È un ordine cavalleresco fondato nel 1920 per ricompensare benemerenze verso il sovrano militare Ordine di Malta. Può essere conferito anche a persone non appartenenti all’Ordine di Malta e non cattolici. L’onorificenza è concessa dal Gran Maestro dell’Ordine di Malta.
Repubblica di San Marino
Ordine civile e militare di San Marino
Il 13 agosto 1859 cadendo il 15^ secolo della fondazione della Repubblica, il Principe e il Sovrano Consiglio istituirono un Ordine Cavalleresco, civile e militare ponendolo sotto la protezione del Santo Patrono: San Marino.  L’Ordine è composto da 5 classi e ricompensa il merito, il valore, l’ingegno, la laboriosità e la condotta morale dei sudditi e per onorare i Capi di Stato e di Governo.
Ordine di Sant'Agata
Il 5 giugno del 1923 il Consiglio Generale della Repubblica istituì l’Ordine di Sant’Agata, compatrona della Repubblica, per ricompensare gli stranieri che avessero rivolto beneficenza verso le opere Pie sammarinesi e gli stranieri benemeriti della Repubblica di San Marino. L’Ordine è composto da 5 classi
Repubblica di Malta
Ordine nazionale al merito
L’Ordine Nazionale al Merito è un ordine maltese. L’Ordine è stato fondato nel 1990 dal Presidente Censu Tabone.  Ricompensa benemerenze verso lo Stato Maltese e il suo Governo. È diviso in due categorie chiamate divisioni. La divisione nazionale è composta da 4 classi. La divisione onoraria è composta da 6 classi. Ricompensa sia cittadini maltesi che stranieri, capi di Stato e di Governo e tutti coloro che siano di esempio di onestà, di laboriosità e comportamenti corretti.
Principato di Liechtenstein
È racchiuso tra Svizzera ed Austria. La capitale è Vaduz. La superficie è di 160 Kmq con una popolazione di 37.000 abitanti. La moneta è il Franco Svizzero, il Capo di Stato è il Principe Giovanni Amedeo II di Liechtenstein (1945). Oltre alle attività bancarie sono fiorenti l’agricoltura, l’allevamento, l’industria tessile e il turismo invernale.
Ordine al merito del Principato del Liechtenstein
È un ordine cavalleresco creato dal Principe Francesco I nel 1937  come ordine al merito per ricompensare quanti si fossero distinti con le loro azioni a favore del  Principato. L’Ordine è composto da 6 classi.
Principato di Monaco
Ordine di San Carlo
È la massima onorificenza monegasca. È stato istituito nel 1858 dal Principe Carlo III.  Il Gran Maestro è il Principe Alberto II.  L’Ordine è composto da 5 classi e premia i meriti e i servizi resi allo Stato o alla persona del Principe. È concesso anche agli stranieri.
Ordine dei Grimaldi
È stato istituito dal principe Ranieri III nel 1954 con lo scopo di premiare le persone che hanno contribuito al prestigio del Principato. L’ordine è composto da 5 classi.
Ordine della Corona
Istituito da Ranieri III nel 1960, premia i meriti e i servizi resi personalmente al Sovrano.  L’Ordine è composto da 5 classi.
Ordine al merito culturale
Istituito da Ranieri III nel 1952, è composto da tre classi. Ricompensa le persone che hanno partecipato con le loro opere o il loro insegnamento allo sviluppo delle arti, delle lettere, delle scienze e della tecnica a Monaco e che quindi hanno contribuito alla evoluzione e allo sviluppo culturale e intellettuale del Principato.
Ordine appartenenti agli Stati preunutari
Gli Ordini preunitari che tratteremo sono solo quelli che il Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Italiana ammette al fregio.
Ducato di Modena e Reggio
Ordine dell'aquila Estense
Fu istituito il 28 dicembre 1855 da Francesco V d’Austria-Este, duca di Modena e Reggio, principe di Carrara, per ricompensare i servizi civili e militari. L’Ordine è composto da tre classi. Il fondatore Francesco V continuò a concedere l’Ordine anche negli anni dell’esilio, cioè dopo il 1861.L’attuale Gran Maestro è il duca Lorenzo d’Austria-Este (58 anni) ed è cognato del Re Filippo dei Belgi, discende direttamente dall’ultimo imperatore d’Austria Carlo I (1919). Conferisce l’Ordine con molta parsimonia tanto da renderlo quasi quiescente. La concessione dovrà comunque essere autorizzata dal Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Italiana.
Ducato di Parma, Piacenza e Guastella
Sacro imperiale angelico ordine Costantiniano di San Giorgio
Dopo la celebrazione del Congresso di Vienna nel 1814, Maria Luigia d’Austria divenne sovrana di Parma, Piacenza e Guastalla e nel 1816 ripristinò l’Ordine Costantiniano di San Giorgio appartenente al patrimonio araldico farne siano. Oggi appartiene al patrimonio araldico della Real Casa di Borbone Parma il cui capo è il duca Carlo Saverio di Borbone di anni 43. L’Ordine è composto da 5 classi. È riservato a capi di Stato e di Governo, a diplomatici, ministri, alti ufficiali, alti esponenti dell’economia, della cultura o dell’imprenditoria. La Repubblica Italiana riconosce l’Ordine in base alla legge 3/3/1951 n.178.
L'ordine del merito sotto il titolo di San Lodovico
Fondato da Ferdinando Carlo, duca di Parma e Piacenza nel 1849, è composto da 5 classi. Premiava la fedeltà al sovrano sia dei militari che dei civili ed inoltre per azioni virtuose, per servigi resi allo Stato, per ingegno e per atti e gesti commendevoli. È conferibile anche a persone non cattoliche. Il Gran Maestro Carlo Saverio di Borbone conferisce l’Ordine il 25 agosto, giorno di San Lodovico. La Repubblica Italiana riconosce l’Ordine in base alla legge 3/3/1951 n. 178.
Granducato di Toscana
L'ordine di Santo Stefano Papa e martire
Istituito dal Granduca Cosimo I dei Medici il 15 marzo 1561 venne approvato dal Papa Pio IV. Aveva lo scopo di difendere il Mediterraneo dalle incursioni barbaresche e liberare i cristiani caduti schiavi dei turchi. L’Ordine partecipò fattivamente alla Battaglia di Lepanto nel 1571 con 12 galere. I cavalieri erano nobili e fratelli d’arme. Verso la fine del Settecento il granduca Pietro Leopoldo riorganizzò la struttura dell’Ordine in senso più civile. L ‘Ordine si divide in tre categorie:
a) militi
b) sacerdoti
c) serventi
Resta la caratteristica nobilesca, ma il Gran Maestro, principe Sigismondo d’Asburgo-Lorena può consentire l’ingresso anche ai non nobili. La Repubblica Italiana riconosce l’Ordine in base alla legge 3/3/1951 n.178.
Ordine del merito sotto il titolo di San Giuseppe
L’Ordine fu fondato nel 1807 dal Granduca di Toscana Ferdinando III con l’intento di premiare chiunque si distingua nella società per le sue virtù, per nobili azioni, per egregia qualità di mente e di cuore. Composto da 5 classi ed il Gran Maestro è il principe Sigismondo d’Asburgo-Lorena. La Repubblica Italiana riconosce l’Ordine in base alla legge 3/3/1951 n.178.
Regno delle due Sicilie
Sacro militare ordine Costantiniano di San Giorgio
Secondo la leggenda l’Ordine fu fondato dall’imperatore Costantino a memoria perenne della vittoria ottenuta alla battaglia di Ponte Milvio contro Massenzio nel 312 d.C. facendone quindi il più antico ordine cavalleresco e dando così inizio alla libera professione del Cristianesimo dopo quasi tre secoli di persecuzioni. Papa Giulio III nel 1551 riconobbe l’Ordine Costantiniano. Nel 1697 l’Ordine passò ai Farnese e dopo questi al duca Carlo di Borbone che divenendo Re di Napoli nel 1734 vi trasferì l’Ordine Costantiniano. Il Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio di oggi è diviso nelle seguenti categorie:
a) Cavaliere di Giustizia
b) Cavaliere di Grazia
c) Cavaliere di Merito
d) Cavaliere d’Ufficio. L’Ordine lavora per la glorificazione della Croce, la propaganda della Fede e la difesa della Sacra Romana Chiesa. I cavalieri e le dame hanno il dovere di vivere come veri ed esemplari cristiani, favorire la crescita dei principi religiosi tra gli uomini e collaborare alla pratica della vita cristiana. Il Gran Maestro è il Principe Carlo di Borbone due Sicilie, duca di Castro. La sede dell’Ordine è ubicata presso la città di Napoli. L’Ordine è riconosciuto dalla Repubblica Italiana in base alla legge 3/3/1951 n. 178.
Insigne e reale ordine di San Gennaro
Fu istituito il 3/1/1738 da Carlo di Borbone Re delle Due Sicilie in occasione del suo matrimonio con la Principessa Amalia di Sassonia per tramandare il ricordo del fausto evento e per ricompensare il merito civile e la fedeltà all’Augusto Sovrano.  Ordine di Collare, cioè composto da una sola classe, era destinato ai componenti della Casa Reale, ai capi delle altre monarchie, ai capi delle grandi famiglie magnatizie e ai più illustri funzionari per meriti speciali e per altissimo lignaggio. Fu l’ultimo grande ordine dinastico riservato ai soli cattolici e direttamente dipendente dalla Casa Reale. Dal 1960 l’Ordine è stato concesso con parsimonia e non ha mai superato le 80 unità. Fra i doveri del Cavaliere di San Gennaro vi è la difesa della Fede, la riconciliazione con i nemici, l’ascolto quotidiano della Santa Messa, la venerazione al Santo e la fedeltà perpetua al Gran Maestro Carlo di Borbone Due Sicilie, duca di Castro. L’Ordine è tollerato dalla Repubblica Italiana.
Note conclusive
Non sembri un mero elenco di argomenti faleristici.. Sono stati compattati e ordinati contenuti che in rete sono in ordine sparso. Emerge tuttavia una mole notevole di spunti di vario genere: storici, geografici, letterari, artistici, tecnici, giuridici e religiosi. È utile ed interessante saperli cogliere. Ringrazio sentitamente mia moglie Giovanna e mio figlio Fabio, poiché senza la loro fattiva collaborazione non sarei stato in grado di stendere il presente lavoro. Buona navigazione a tutti.
Eustachio Lioy
onoreficenze


onoreficenze



Parrocchia San Nicola di Bari Torelli di Mercogliano (AV) Diocesi di Avellino C.F. 92105810649
Torna ai contenuti